LA FUNZIONE STORICA DELLE PIEVI

 

Proseguendo lungo l’itinerario e seguendo l’antico muro di cinta dell’agglomerato di Bornato raggiungeremo il sito archeologico della Pieve. Intanto possiamo approfondire il significato del termine Pieve.

 

Il significato del termine Pieve trova la sua origine nel vocabolo latino plebs che veniva utilizzato per indicare la popolazione cristiana sparsa nella campagna,  ma anche un luogo di culto dotato di fonte battesimale e cimitero.

 

L’istituzione delle Pievi avvenne tra l’ VIII e il IX secolo ad opera dei Franchi di Carlo Magno.

Questo popolo, dopo aver sconfitto i Longobardi organizzò nell’Italia padana l’ordinamento pievano, basato sulla divisione del territorio rurale in zone dai confini ben delimitati. Ogni zona era controllata dal punto di vista religioso da una Pieve con a capo un arciprete a cui erano soggetti tutti gli abitanti che risiedevano entro i suoi limiti territoriali.

 

Alla Pieve si battezzavano i bambini nella notte del Sabato Santo e a Pentecoste, si seppellivano i morti e si amministrava la penitenza; presso la Pieve si celebravano i matrimoni ed i bambini imparavano a conoscere i rudimenti della fede cristiana.

 

Per sostenere l’impegno pastorale fu istituita la “decima”, una tassa sacramentale che colpiva tutti i fedeli di una chiesa rurale e consisteva nel versamento agli ecclesiastici della Pieve della decima parte dei prodotti agricoli e degli animali che scaturivano dalle attività agricole del territorio sottoposto.

 

Questa tassa, secondo un’antica legge canonica, era suddivisa in quattro parti: una per il sostentamento e i bisogni del vescovo, l’altra per i sacerdoti della Pieve affinché provvedessero al cibo ed al vestito, la terza per il mantenimento della chiesa e degli arredi liturgici, l’ultima per la carità verso i poveri ed i pellegrini.

 

Le Pievi del territorio della Franciacorta erano San Bartolomeo a Bornato, Sant’ Andrea a Iseo, Santa Maria a Coccaglio, Erbusco e Palazzolo.

la pieve di san bartolomeo

credits Cheleo Multimedia Regione Lombardia - Cultura